Lucy, la gattina orfana che ha fatto innamorare Marisa

Lucy, la gattina orfana che ha fatto innamorare Marisa

Lucy, la Gattina orfana

L’affezione per gli animali con i quali condividiamo non solo la casa, ma anche gioie e dolori è una delle emozioni più profonde che il genere umano possa provare

Essere in simbiosi con il nostro amico a quattro zampe, che ci aspetta felice davanti alla porta di casa, quando torniamo stanchi dal lavoro, e pronto a saltarci addosso per farci le feste è spesso il momento in cui capiamo che gli animali fanno parte della nostra famiglia.

C’è chi accusa di aver umanizzato all’estremo gli animali che ci tengono compagnia, di viziare troppo questi amici ai quali abbiamo tolto la libertà solo per il nostro egoismo. Ma non tutti sanno che questi animali provengono il più delle volte da situazioni di randagismo, e che sicuramente in strada avrebbero fatto una brutta fine.

Far parte di una famiglia! Forse è questo il massimo desiderio dei tanti randagi che per strada muoiono schiacciati sotto un’automobile, o di freddo, di fame, di stenti e di speranza. Considerarli componenti della famiglia è chiaramente un sentimento spontaneo.


La storia che ci racconterà oggi Marisa, impiegata di Roma, amante degli animali fin da quando era piccola, sottolinea che l’amore verso il proprio cane o gatto, o qualsiasi altro animale, ci rende speciali. Marisa ha adottato la sua Lucy, una gattina orfana e sfortunata nel 2013, al rientro da una vacanza estiva.

“Da prima delle vacanze Lorella, una mia collega mi aveva già parlato di Lucy. Qualche anno prima avevo perso Camilla, la mia micia, per una grave malattia e avevo sofferto molto, quindi dopo di lei sia io che mio padre, con il quale vivo, non volevamo più adottare altri animali. Ma la mia collega ha insistito, proponendomi di adottare Lucy, che veniva da una cucciolata: oltre lei c’erano due fratellini, trovati in una situazione davvero critica da sua figlia.”

Marisa non si lascia convincere subito dalla sua amica. Il dolore che ha provato per la perdita di Camilla vaneggia ancora nel suo cuore.

“Purtroppo la madre dei micetti era morta in un incidente stradale. La figlia della mia amica, che tra l’altro svolge volontariato per gli animali, era nei paraggi e aveva avvistato questi mici, dopo averli portati in salvo e dal veterinario, decide di fare stallo nel negozio di toilette dove lavorava.”

Ricorda che Lorella le disse a malincuore che un cucciolo era talmente grave che perse la vita subito, e così anche l’altro fratellino dopo tanti sforzi per salvarlo. Lucy invece era una micia combattiva e giorno dopo giorno acquistava la forza di vivere. Era piccolissima e miagolava forte.

Marisa si emoziona al pensiero di quanto la sua piccola Lucy abbia lottato per restare in vita dopo aver perso la sua mamma. Quando parla di Lucy, capiamo subito che il suo cuore è grande ed è pronta ad accogliere la micia sfortunata.

“Eravamo titubanti sia io e mio padre perché Camilla era ancora viva nei nostri cuori, ma alla fine, l’amore per gli animali, per questa micina così piccola, ha vinto. Così quando papà vide la sua foto si sciolse, si mise quasi a piangere, si commosse, la vide indifesa e anche io tuttora mi commuovo. Gli dissi – Diamoli una possibilità! Noi sappiamo amare gli animali, babbo, ti prego prendiamola! E fu amore a prima vista.”

Quando adottiamo un animale la nostra vita sicuramente cambia in meglio. Ci sentiamo più gioiosi e anche più responsabili nei confronti degli animali adottati, che presto consideriamo come figli o fratellini più piccoli. Anche per Marisa la vita dopo l’adozione di Lucy è cambiata in meglio.

“Quando sono triste, o sono un po’ giù di morale, o torno da lavoro e sono un po’ stanca, lei mi si mette vicino e mi fa le coccole. Magicamente mi passano i pensieri e mi rilasso, ecco la mia vita non è proprio perfetta ma lei la riempie con il suo amore, la sua attenzione. Mi riempie la vita, le giornate, io torno a casa e so che c’è lei e sono felice.”

Lucy e Marisa - Gattina Orfana

Quando si cresce con un animale accanto riceviamo davvero un dono grande, e la storia di Marisa ci insegna che è proprio vero che gli animali fanno parte della nostra famiglia.

“Ho avuto il mio primo gatto quando avevo 5 anni. In realtà era il micio della famiglia dell’ultimo piano, loro erano una famiglia numerosa, e questo micio non era calcolato. Un giorno scappò di casa e ce lo trovammo davanti alla nostra porta. Decisero di regalarcelo, dicendo – Marisa è sola e figlia unica, ve lo regaliamo, noi siamo tanti almeno questo micio potrà far compagnia a qualcuno. Io lo chiamai Paperino, e fino all’età di 22 anni per me è stato sempre il fratello che non ho mai avuto, un fratello maggiore.

A scuola elementare dicevo che avevo un fratello che si chiamava Paperino, poi in realtà le maestre vennero a sapere che era un micio e non un fratello umano. Avevamo un rapporto simbiotico, lui mi proteggeva, mi stava accanto se piangevo per problemi a scuola, lui arrivava addirittura a percepire il mio dolore e e a star male per me, quindi era un amore immenso.”

Gli animali possono davvero trasformare la nostra esistenza, accrescendo la nostra sensibilità. Le parole di Marisa sono una bellissima testimonianza di questo e noi non possiamo fare altro che ringraziarla.

“Oggi per me Lucy è l’immenso, arricchisce la mia vita. Chi non ha animali penso che non possa capire quale dono sia, quale privilegio sia condividere la vita con una animaletto, con un amico a quattro zampe. Io ho sempre ringraziato il destino che mi ha fatto incontrare queste anime pure.

Vengono da noi per un motivo specifico, per riempirci la vita in un momento forse particolare, in diversi momenti per sostenerci, e dovremmo soltanto apprezzare questo grande dono e capire che ricchezza loro ci donano con la loro presenza.”

Se vuoi raccontarci l’adozione del tuo pet scrivici e saremo felici di raccontarla. 🐾

17 Ottobre 2021Comments Off, , Adozioni | Annunci Animali | storie di adozioni | animali domestici | adottare un animale | appelli | luci | la gattina orfana | testimonianze adozioni animali
Comments

Comments are closed here.